29 Sep 2010

MALDOBRÌE

Maldobrìe.jpgCredo fosse l’ottobre del 1987. Una vita fa. Mi ero fatto coraggio e avevo chiesto un appuntamento alla premiata ditta Carpinteri&Faraguna. Nella lettera avevo accennato all’idea di tradurre in fumetto alcuni loro racconti. Infatti, quando arrivai all’ufficio, nella vecchia sede del giornale locale presso piazza Goldoni, sentii subito aria di negazione. Ma, forte della mia presunzione, srotolai il mio discorsetto sulle possibilità della letteratura disegnata. Faraguna era il più restio, ma entrambi furono molto gentili. Ci ritrovammo dopo qualche giorno nella tipografia che usavano allora. E mi furono dimostrate due cose: il fumetto era troppo costoso ed io non sembravo abbastanza capace di farlo. Non mi fu detto in quei termini, ma il succo era quello. A distanza di tanti anni devo ringraziare loro e quell’occasione. Il discorso sul mio lavoro era stato onesto e vidi tutta l’ingenuità dei miei disegni. Niente mi avrebbe spronato di più a migliorare. Tornai alla carica alcune altre volte, ma non c’erano mai le condizioni adatte, o almeno così pareva.
Poi, finalmente, mi venne risposto di sì. Erano passati 16 anni.
Nel 2004 uscì il primo volume e nel 2005 il secondo.
Ora esce il
terzo volume, il primo edito dalla BIANCA&VOLTA edizioni, con un nuovo formato e nuove storie. Dopo aver scritto e disegnato una storia impegnativa come “La porta di Sion” sono tornato al vecchio amore, perché di questo si tratta, amore.
Conto di essere riuscito ancora una volta a ricostruire l’atmosfera giusta. Sennò spero che… no me cavarè la matricola!


admin




Name:
E-mail: (optional)
Smile: smile wink wassat tongue laughing sad angry crying 

| Forget Me